Municipio: Via Beato Placido 11 - 13, 95030 Maniace (CT) - Tel. 095/690139 - Fax 095/690174 - comunedimaniacect@legalmail.it

Home page Comune di Maniace
SI E' SVOLTA LA CERIMONIA DELLA POSA DELLA PRIMA PIETRA DEL NUOVO PALAZZO MUNICIPALE DI MANIACE PDF Stampa E-mail
Lunedì 06 Aprile 2009

Tutte le scuole della comunità “Giardino dei Nebrodi” in maniera festosa, assieme a tantissimi residenti ed a numerosissime autorità, hanno partecipato ieri mattina alla cerimonia della posa della prima pietra del nuovo Palazzo municipale di Maniace. Ad iniziare simbolicamente i lavori, dopo la benedizione di padre Nunzio Galati, è stato l’on. Nicola D’Agostino assieme al sindaco Salvatore Pinzone Vecchio che ha avuto l’onore di ospitare i sindaci ed i rappresentanti dei Comuni vicini. Alla cerimonia, infatti, non hanno voluto mancare i consiglieri provinciali Aldo Catania e Nunzio Parrinello, il vice sindaco di Bronte, Nunzio Calanna, quello di Maletto, Enzo Sgrò, l’assessore di San Teodoro Antonello Pittalà, in rappresentanza dei rispettivi primi cittadini. Con loro i sindaci di Randazzo, Ernesto Del Campo, di Santa Domenica Vittoria, Antonio Pinzone Vecchio e della gemellata Tortorici, Maurilio Foti, che al Comune ha donato una pietra da porre nel nuovo edificio a ricordo dell’evento. Presenti anche i presidenti delle assemblee consiliari di Tortorici, Maletto (Giuseppe Spadafora), San Teodoro (Rosa Gelsomino) e Tortorici (Giuseppe Craxi) oltre all’ex assessore regionale e già sindaco di Bronte, Salvatore Leanza, alla Giunta ed al Consiglio comunale di Maniace. “Questo – ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale di Maniace, Giuseppe Mancuso – è un giorno bello ed importante per la nostra comunità. Perché un Comune senza Palazzo municipale è come una famiglia senza casa”. “In questa giornata memorabile – ha affermato il sindaco Pinzone Vecchio – iniziamo la costruzione della casa Comunale che non è un’opera pubblica come tutte le altre, ma il luogo simbolo della democrazia. Inseguiamo questo sogno dall’ormai lontano 1981, quando grazie all’impegno dei nostri avi e di padre Nunzio Galati, che ci sempre stato vicino, abbiamo ottenuto l’autonomia. Oggi abbiamo raggiunto anche questo obiettivo. Ringrazio – conclude – i senatori Totò Cuffaro, Pino Firrarello e il presidente Raffaele Lombardo”. Sentite le parole anche dell’on. D’Agostino che ha portato i saluti del presidente della Regione Lombardo: “Maniace è un Comune giovane, – ha affermato – ma estremamente tenace. La vostra crescita demografica indica che il futuro è vostro. Grazie per avermi dato l’onore di iniziare i lavori di questa importante opera pubblica”. Poi la posa della prima pietra cui all’interno era stato praticato un foro per inserire una pergamena con i migliori auspici e la firma delle autorità presenti.

 
MANIACE: INIZIANO I LAVORI DEL PALAZZO MUNICIPALE PDF Stampa E-mail
Venerdì 03 Aprile 2009

Il presidente Lombardo alla cerimonia della posa della prima pietra.

Sarà il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo a porre, sabato 4 aprile, alle ore 10 e 30, la prima pietra dei lavori di realizzazione del nuovo Palazzo comunale di Maniace. Per la comunità “Giardino dei Nebrodi” si tratta di un vero e proprio evento. Si avvera, infatti, un desiderio inseguito fin dal lontano 1981, anno in cui i maniacesi hanno conquistato l’autonomia, desiderio che l’attuale sindaco Salvatore Pinzone Vecchio, è riuscito a trasformare in realtà. “Quando – afferma il primo cittadino - ho spiegato all’allora presidente della Regione, Totò Cuffaro, che Maniace non aveva un Palazzo municipale, non voleva crederci. Quando però si è reso conto che era così, è stato lui stesso a sostenere che era impossibile che un Comune della Sicilia ancora oggi non avesse una casa propria dove esercitare l’attività amministrativa, politica e democratica”.

E così la Regione siciliana ha finanziato un milione e 600 mila euro al Comune che ha effettuato la gara d’appalto in tempi record, iniziando sabato i lavori. “Fino ad oggi – aggiunge il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Mancuso - l’attività amministrativa della comunità è stata svolta all’interno di una abitazione privata, dove le barriere architettoniche non sono abbattute e dove si lavora con notevoli difficoltà”. Senza considerare che per l’affitto il Comune spende ogni anno qualcosa come 40 mila euro, che ovviamente saranno risparmiati e messi a disposizione dei servizi che questo mette a disposizione dei cittadini. Soddisfazione stata espressa anche dai consiglieri comunali Sebastiano Salvatore Galati e Russo Davide: “Si avvera un sogno – hanno affermato -  inseguito per 28 lunghi anni”.

 
MANIACE RECORD DI PARTECIPAZIONE ALLO SCREENING GRATUITO SULL’OSTEOPOROSI PDF Stampa E-mail
Giovedì 02 Aprile 2009

Record di partecipazione a Maniace allo screening gratuito sull'osteoporosi promosso dal Comune e dal Distretto sanitario di Bronte dell'Asl 3. A sottoporsi al controllo sono stati tantissimi nonnini e nonnine che hanno ascoltato con attenzione le parole del prof. Domenico Maugeri dell'Università di Catania. Dopo la conferenza gli anziani si sono sottoposti all'esame e molti di loro sono risultati a rischio osteoporosi. Hanno partecipato il direttore del Distretto sanitario Carmelo Distefano giunto con Salvatore Luca dell'Asl. Presente anche il sindaco di Maniace Salvatore Pinzone Vecchio, l'assessore alla Solidarietà sociale, Nino Cantali, assessori e consiglieri. «La prevenzione - hanno affermato il sindaco e l'assessore Cantali - è sempre più importante. Il nostro obiettivo è migliorare la qualità della vita che da noi in verità continua ad essere buona perché circondata da un territorio sano e genuino».

 
MANIACE LA "VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA" BLOCCA IL PRG PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Marzo 2009

L’iter burocratico del Prg di Maniace rischia di subire un inatteso stop. A lanciare l’allarme è il sindaco, Salvatore Pinzone Vecchio, che chiede alla Regione siciliana di legiferare al più presto affinché il Prg del suo Comune e quelli di tutta la Sicilia, che sono in fase di adozione, non rimangano bloccati da una norma nazionale entrata in vigore il 12 febbraio 2009. “Il nostro Prg – ci dice il sindaco – ha ottenuto già da tempo tutti i visti necessari per l’adozione da parte degli Enti competenti. A seguito delle dichiarazioni di incompatibilità della maggioranza del Consiglio comunale, abbiamo chiesto la nomina di un commissario che, dopo averci rassicurato sulla legittimità della documentazione presentata, ci ha comunicato che manca il Vas, ovvero la “Valutazione ambientale strategica” che quando abbiamo iniziato l’iter del Prg non ci era stata richiesta”.

Il “Vas” è stata introdotta dalla Comunità europea attraverso una direttiva con l’intento di prevedere gli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente naturale. “Noi non contestiamo la norma e la sua ratio,  – continua il sindaco – diciamo soltanto che rischia di far ricominciare un iter che dura da anni. Il mio Comune credendo nell’impulso che poteva dare il Prg si è indebitato per pagare i professionisti e completare le procedure. Adesso scopriamo di doverci ancora una volta affidare a tecnici per la redazione del “Vas” e sperare che non stravolga il Prg, altrimenti, sempre a spese nostre, si dovrà rivedere l’intero strumento urbanistico ed ottenere nuovamente tutti i visti, con un enorme dispendio di tempo e danaro che non abbiamo. Ho saputo informalmente che è allo studio della Regione una norma che consentirà ai Prg pronti per l’adozione di non tenere in considerazione dei Vas, ma ancora non si sa nulla”. Per Maniace un grave problema: “Si parla tanto di autonomia gestionale e fiscale – ci dice il sindaco – poi i Comuni non riescono neanche a programmare la gestione del territorio, subiscono imposizione dall’altro come accade con gli Ato e si vedono ridimensionare ogni anno sempre di più i trasferimenti. I piccoli Comuni sono al collasso, e se continua così non ci resta che consegnare le chiavi delle nostre comunità ai Governi Regionale e Centrale. Se il nostro Prg non dovesse essere approvato al più presto – ribadisce - il piano di sviluppo subirà ritardi e la mia comunità un danno economico di cui non saremo responsabili. Per questo – conclude il primo cittadino – chiedo che la Regione intervenga, permettendo a noi ed a tutti i Comuni prossimi all’adozione del Prg di procedere con tranquillità”.

 
MANIACE PREMIATO PER LA RACCOLTA DI CARTA E CARTONE - Differenziata, i «magnifici 7» nel club dei comuni virtuosi PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Febbraio 2009

Dei 35 centri siciliani che fanno parte della ristretta cerchia del “Club dei Comuni virtuosi” in materia di raccolta differenziata, ben 7 sono nel territorio gestito dalla società Ato Joniambiente, presieduta dal dott. Mario Zappia, che si conferma ancora una volta fra le società d'ambito più efficienti e funzionati dell'Isola.
I Comuni sono Bronte, Maletto, Maniace, Fiumefreddo, Giarre, Mascali e S. Alfio, tutti premiati con l’«Oscar» regionale della raccolta differenziata perché nel 2008 hanno raccolto 5 Kg di carta e cartone per ogni abitante. A premiare a Trapani, nella sala delle cerimonie di Palazzo D'Alì, è stato il Comieco, ovvero il consorzio di filiera che si occupa della raccolta differenziata di carta e cartone, promuovendo meccanismi emulativi.«Per noi un grande risultato - ha affermato il presidente della Joniambiente, dott. Mario Zappia - che rende merito ad un lavoro svolto quotidianamente con il duplice obiettivo di salvaguardare l'ambiente e diminuire i volumi di rifiuti da conferire nelle costose discariche. In verità debbo dire - continua - che abbiamo ottenuto lusinghieri risultati in tutti i Comuni, ma in quelli in cui, al di là di qualche problema di natura economica, si è registrata la giusta sinergia fra le Amministrazioni e noi, i risultati sono stati migliori». Soddisfazione è stata espressa dal componente del Cda, Antonello Caruso. «I ringraziamenti - conclude - vanno certamente al Comieco per averci premiato e agli utenti che con i fatti hanno dimostrato di gradire la nostra gestione».
Alla premiazione, ospiti del sindaco di Trapani, Girolamo Fazio, sono intervenuti il direttore del Comieco, Carlo Montalbetti, l'ing. Salvatore Raciti dell'Ara ed il senatore Antonio D'Alì. Fra i Comuni ad apprezzare particolarmente il premio è stata la piccola Maletto: «Noi ci siamo sempre distinti per la raccolta differenziata - ha affermato l'assessore Arturo Avellina - ed il premio dimostra il livello della qualità della vita e dell'ambiente della nostra Maletto». [L. S.]

 
<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 37 Succ. > Fine >>

Pagina 35 di 37

CERCA NEL SITO



Chi è online

 26 visitatori online

ARCHIVIO STORICO

img

AUTOCERTIFICAZIONE MODULI

img

CAMBIO DI RESIDENZA

img

GALLERIA FOTOGRAFICA

img

MULTIMEDIA

img

INFO COMUNE

Provincia: Catania (CT)
Regione: Sicilia
Popolazione: 3.682 abitanti
Popolazione Legale : 3.693 abitanti
Superficie: 35,87 km²
Densità: 102,65 ab./km²
Prefisso: 095
CAP: 95030
Santo Patrono:San Sebastiano - 20 Gennaio
Nome abitanti: Maniacesi
Codice ISTAT: 087057
Codice Catastale: M283
Codice Fiscale: 93005530873
Partita Iva : 01781170871

Comune di Maniace, © 2017 Sito web Realizzato da Studio K s.r.l. - Tutti i diritti riservati.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.