Medico di famiglia o pediatra Grazie allo sportello Telematico Stampa

Adesso i maniacesi, finalmente, non avranno più bisogno di recarsi a Bronte per dovere scegliere il medico di base o il pediatra che dovrà curare i propri figli.
Il sindaco della "Comunità giardino dei Nebrodi", Salvatore Pinzone Vecchio ed il direttore generale dell'Asp di Catania, Giuseppe Calaciura, hanno siglato un importante protocollo d'intesa per l'apertura dello sportello telematico per la scelta o la revoca del medico di base e del pediatra di libera scelta.
Ad offrire il nuovo servizio sarà il Comune all'interno dell'ufficio Anagrafe.
«Un nuovo e importante servizio per i 3.700 abitanti del Comune - spiega Calaciura - che potranno avere così un accesso facilitato all'anagrafe sanitaria". Per Pinzone Vecchio il nuovo servizio aumenta i livelli della qualità dei servizi offerti nella frastagliata comunità: «Finalmente - afferma il primo cittadino - siamo riusciti ad ottenere questo servizio che eviterà ai miei concittadini di continuare a viaggiare a Bronte non solo per scegliere il medico, ma anche per usufruire di altri servizi come per esempio il pagamento del ticket.
L'Asp ci ha fornito il programma che noi all'interno del Comune gestiremo a servizio della comunità.
Se non si verificano intoppi - conclude - il nuovo servizio potrebbe essere attivo anche dalla prossima settimana».